Guerra di lobby: il governo litiga sui succhi di frutta

frutta26 mar – Il governo litiga sui succhi di frutta. Non è una battuta. Alla Camera c’è stato un nuovo scontro sulla quota minima di frutta nelle bevande, che un emendamento dei democratici vorrebbe innalzare dall’attuale 12% al 20%. Dopo le pesanti critiche dai deputati democratici al ministro Martina il voto è stato rinviato.

I nutrizionisti da anni sperano che una nuova norma obblighi i produttori a innalzare la percentuale minima di frutta nei succhi e bevande analcoliche. Proprio a questo puntava un emendamento presentato da deputati del Pd Nicodemo Oliverio e Michele Anzaldi in Commissione affari costituzionali della Camera, emendamento già approvato a gennaio contro il parere dell’allora governo Letta che venne battuto in commissione Agricoltura. Però ieri il sottosegretario Sandro Gozi ha votato contro.

Assobibe esprime invece tutto il suo “stupore e sconcerto” per l’incremento al 20% di succo nelle bevande. La media Ue è del 5%. “Una scelta che non esiste in nessun Paese che non sembra andare in una direzione di rilancio di imprese ed economia”

Tutto rinviato a oggi. Scrive Repubblica:

Subito si sono levate le critiche della Lega: “Alla prima occasione il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina ha dimostrato da che parte sta: quella delle lobby e delle multinazionali” ha detto il capogruppo Lega Nord in commissione Agricoltura, Roberto Caon. “Il parere contrario del governo alla quota minima obbligatoria di frutta nelle bevande analcoliche è una posizione che va contro il nostro comparto agricolo, i produttori di frutta e la salute dei nostri figli”. Ma le critiche al ministro Pd Martina arrivano anche dal suo stesso partito.

www.today.it



   

 

 

1 Commento per “Guerra di lobby: il governo litiga sui succhi di frutta”

  1. buongiorno!! tanto tra poco, come gia’ esiste il formaggio sintetico… come gia’ esiste l’hamburger sintetico… arrivera’ anche la frutta sintetica elaborata in laboratorio…..grazie al tiitp !!!! salviamo l’italia da questo orrore……

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -