Lecce: 7 arresti per usura, fra loro anche un direttore di banca

usura25 mar – Dalle prime ore della notte, i militari del comando provinciale carabinieri di Lecce stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 7 persone (2 in carcere e 5 agli arresti domiciliari) emessa dal gip del tribunale di Lecce. I sette sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di usura, estorsione e illecita attività finanziaria. Tra gli arrestati c’è anche un direttore di banca che ha in più occasioni concesso in prestito somme di danaro, ottenendo in cambio interessi usurari, ovvero regalìe, per ritardare alcune operazioni bancarie, o per favorirne altre a favore degli imprenditori in difficoltà e come tali non affidabili.

Due degli arrestati, uno dei quali già condannato definitivamente per 416 bis, risponderanno anche dell’aggravante del metodo mafioso, avendo fatto riferimento a superiori referenze criminali, nell’ambito della Sacra corona unita, al fine di costringere una delle vittime ad onorare i debiti usurari contratti, pena pesanti ritorsioni personali.
Le indagini, avviate nel febbraio 2012 a seguito della denuncia di un imprenditore dell’area Nord salentina, hanno consentito di individuare l’esistenza di una piccola ma ben organizzata compagine dedita al mercato del credito a strozzo, che traeva la propria linfa dalle crescenti criticità economiche di piccoli imprenditori locali, con difficoltà ad accedere al credito ordinario. Dopo i primi riscontri, si sono aggiunte altre denunce che hanno contribuito a chiarire il quadro socio-economico di riferimento e a comprovare le condotte criminali. (LaPresse)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -