Libia: tecnico italiano rapito a Tobruk. Farnesina “e’ irreperibile”

libia5Tripoli, 23 mar. – Il ‘Libya Herald’ riferisce che un tecnico italiano, malato di diabete, sarebbe stato rapito vicino a Tobruk. Si tratta del tecnico della societa’ di costruzione ‘Enrico Ravanelli’ impegnata in un progetto in Cirenaica. La sua auto e’ stata trovata abbandonata con la sua riserva di insulina e le sue medicine. Alla Farnesina l’uomo risulta al momento come irreperibile. L’unita’ di Crisi segue gli sviluppi del caso.

La ‘Enrico Ravanelli Spa’ di Venzone (Friuli) vicino Udine e’ una societa’ di costruzione impegnata dall’ottobre 2012 nei lavori per la ricostruzione degli impianti idrici e fognari di Tobruk. Il tecnico sarebbe stato rapito, secondo i media locali, con ogni probabilita’ per ottenere un riscatto.

La Cirenaica e’ la regione orientale della Libia da cui nel 2011 scaturi’, a Bengasi, la rivolta contro Muammar Gheddafi e da allora e’ rimasta la piu’ turbolenta’ del Paese nordafricano. Il controllo delle forze di Tripoli e’ ridotto. Nell’area spadroneggiano miliziani che non riconoscono le autorita’ centrali.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -