Brescia: niente estradizione per il terrorista turco anti Erdogan

turco-bahar18 mar – Brescia: niente estradizione per l’attivista turco anti Erdogan
Martedì la Corte d’Appello di Brescia ha negato l’estradizione per Bahar Kimyongur, l’attivista turco arrestato all’aeroporto di Orio al Serio lo scorso novembre. L’uomo è accusato di associazione terrorista da parte del governo turco, ma i giudici bresciani non hanno valutato sufficientemente fondate le accuse a suo carico.

Kimyongur, che al termine dell’udienza ha ringraziato “il popolo italiano”, avrà obbligo di dimora nel comune di Massa in Toscana.“

[dividers style=”2″]

Bahar Kimyongur, attivista turco residente in Belgio, membro del movimento della Tayad e oppositore del premier Recep Tayyip Erdogan, è stato arrestato all’aeroporto bergamasco di Orio al Serio il 22 novembre 2013 ed è stato condotto in carcere a Bergamo.

La digos della questura bergamasca ha eseguito un mandato di cattura internazionale emanato dalla Turchia. Kimyongur avrebbe dovuto prendere parte a due incontri-dibattiti sulla situazione nel Medio Oriente a Monza e Padova.

Dell’attivista si sa che da tempo collabora con un gruppo di giornalisti che fa capo allo scrittore e opinionista belga, Michel Collon, e che è perseguito dal governo turco come militante di gruppi di sinistra.

Era stato già incarcerato e poi assolto in Belgio, dov’era stato accusato di far parte del gruppo comunista turco Dhkc-p, e in Spagna, nel giugno scorso, dove era finito in manette su richiesta di estradizione della Turchia, ma poi rilasciato su cauzione.

In Turchia Kimyongur è protagonista nel movimento contro l’aggressione alla Siria e in particolar modo contro le ingerenze della Turchia di Erdogan.“

.bresciatoday.it

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -