Rieti: bruciate copie del corano, islamici chiedono protezione

corano-bruciati17 MAR – Bruciate alcune copie del Corano, sottratte le offerte, distrutti i quadri e le scritte attinenti all’Islam e messa a soqquadro la stanza in cui sono custoditi i veli. La Confederazione islamica italiana (Cii) “esprime la sua solidarietà per l’atto vandalico condotto nella notte tra sabato e domenica scorsa contro la moschea di Rieti, da sempre centro di riferimento islamico” del capoluogo sabino.

Così in una nota, il presidente della Cii, Wahid el Fihri, che chiede “che le autorità della provincia di Rieti intervengano in difesa del diritto di culto dei musulmani reatini vittime di un grave attacco”. La Confederazione islamica, prosegue la nota, si dice “pronta a prestare aiuto ai musulmani di Rieti” per il raid vandalico subito e chiede “alla prefettura e alle forze dell’ordine di proteggere la moschea cittadina per evitare che si ripetano violenze di questo tipo che colpiscono i nostri sentimenti religiosi e minano la convivenza civile”. ansamed



   

 

 

3 Commenti per “Rieti: bruciate copie del corano, islamici chiedono protezione”

  1. Eh questa presunta protezione, perchè mai la dovrebbe pagare l’Italiano? A me non me ne importa se piglia fuoco, evidentemente questo è segnale d’allarme che dovrebbe far capire a questa gente chi comanda qui in Italia e che noi non ci piegheremo mai allla loro setta!!!

  2. I mussulmani in Italia chiedono la protezione delle forze dell’ordine perché dei vandali hanno bruciato delle copie del corano. Andrebbe bene se anche nei Paesi islamici ci fossero le protezioni per i cristiani che vengono ammazzati dai mussulmani: qui non si tratta di bruciare copie della Bibbia ma uccidere delle persone, c’è una bella differenza!

    • OK a Cesare. La logica e la coerenza, purtroppo, non sono virtù islamiche. Qui vogliono godere di tutti i diritti, lì ai cristiani negano anche il diritto di esistere. Buffoni! Sono figli del diavolo, non di Dio.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -