Aereo scomparso: il pilota era un sostenitore dei Fratelli musulmani

Anwar Ibrahim

Anwar Ibrahim

 

pilota-boeing

il comandante Zagarie Ahmad

15 mar. – Emerge una possibile significativa coincidenza sulla misteriosa scomparsa del volo MH370 della Malaysian Airlines il 7 marzo scorso: il comandante Zagarie Ahmad Shah, era un fanatico sostenitore di Anwar Ibrahim, leader locale dei Fratelli Musulmani.   Quest’ultimo e’  stato condannato lo stesso giorno a 5 anni di reclusione per sodomia, vittima, secondo i suoi fedelissimi, di una campagna diffamatoria.

Come rivela il britannico Mail on Sunday, Shah era nell’aula del tribunale quando, sempre il 7 marzo, e’ stata letta la sentenza contro Ibrahim. Sette ore dopo era ai comandi del Boeing 777-200 Er di cui si sono misteriosamente perse le tracce.

Fonti della polizia Di Kuala Lumpur hanno riferito ai reporter dell’edizione domenicale del Daily Mail, che Shah, 53 anni,  sarebbe rimasto sconvolto dalla sentenza e la polizia sta indagando sulla possibilità che il pilota del volo  MH370 abbia dirottato il proprio aereo per una specia di protesta politica.

Amici e conoscenti affermano che il comandante fosse una persona tranquilla, dedito alla famiglia , appassionato del suo lavoro e  sempre responsabile. Nessuno degli intervistati lo ritiene capace di gesti estremi o di mettere in pericolo la vita di qualcuno volontariamente.



   

 

 

1 Commento per “Aereo scomparso: il pilota era un sostenitore dei Fratelli musulmani”

  1. come mai queste cose si sanno dopo !!!! a chi ha la responsabilità della vita altrui , vanno contati i peli nel culo uno ad uno . Raccontatelo alle famiglie ora !!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -