Grillo: vinceremo le europee e poi andrò dalla Merkel. Pure lui?

grillo15 mar – “Noi vinceremo le europee in modo assoluto e poi andrò dalla Markel e la guarderò negli occhi”. Cosi’ il leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, ha concluso il suo comizio al Parco delle Cave di Milano.

“Tutto sta funzionando in maniera straordinaria – aggiunge Grillo -. Sta succedendo qualcosa di diverso – ha sottolineato – prima parlavo io e quando davo la parola ai militanti del movimento la gente se ne andava. Adesso loro parlano, ci sono le piazze piene e io posso anche starmene a casa mia”.

GRILLO, SE NON DISCUTONO NUOVE REGOLE REFERENDUM SU EURO – Se l’Europa non è disponibile a ridiscutere le regole, i vincoli allora si dovrà fare un referendum. Questo, in sintesi, il pensiero del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo che al termine di un comizio al Parco delle Cave di Milano, conversando con i giornalisti ha spiegato che proprio le prossime elezioni europee “ci consentiranno di cambiare le regole, cioè di ridiscuterle. L’Europa -ha detto- deve essere una comunità e non una unione e per questo deve mettere in comune il debito. Se non accetteranno tutto questo, se non toglieranno il Fiscal Compact faremo un bel referendum per la sovranità monetaria perché non deve decidere un singolo partito”. “Con il referendum gli italiani sceglieranno se uscire o no dall’euro -ha proseguito Grillo- per adesso l’importante è uscire dal debito”.

GRILLO, RENZI FA TITOLI BELLISSIMI DI QUELLO CHE NON FARA’ – “Renzi fa titoli bellissimi di quello che non farà: ha detto che non toccherà le pensioni, di certo non ucciderà la mamma, ma non c’è un decreto, non c’è un disegno di legge non c’è una copertura per tutto quello che ha detto”. “Quando sono andato da lui non mi è piaciuto l’approccio -ha spiegato Grillo- perché mi ha detto che dovevo ascoltare quello che lui aveva da dire. Questo mi ha dato fastidio perché cosa ascolto a fare se non posso dir nulla? Io rappresentavo nove milioni di persone -ha proseguito- lui 130 che l’hanno eletto, quindi non è credibile, è falso e ipocrita e dice tutto e il contrario di tutto”. Il leader del Movimento 5 stelle si è poi chiesto che fine abbia fatto l’ex premier Enrico Letta che “è letteralmente sparito. E’ andato in Arabia Saudita e poi non si è più visto, come se fosse morto in 24 ore. Probabilmente ha preso qualche accordo che non doveva prendere”.

GRILLO, I PARTITI NON CI SONO PIU’ – “I partiti non ci sono già più e restano vivi solo grazie alla stampa e all’informazione e per questo la rivoluzione l’abbiamo già vinta”.

 



   

 

 

2 Commenti per “Grillo: vinceremo le europee e poi andrò dalla Merkel. Pure lui?”

  1. E la guarderai negli occhi!?!?!?

    Se avessi detto – poi gli piscio ‘n culo – poteva avere una certa valenza, ma con la guarderai negli occhi sei poco credibile… o ci fai tutti ‘mbecilli?

  2. Al (g)capone non ci fa tutti imbecilli,sei tu che sei imbecille,perche’ non capisci che bisogna andare in europa e mostrare le palle.Solo cosi’ possiamo essere rispettati e non derisi con i risolini che hanno fatto prima a Berlusconi ed ora a Renzi.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -