Nigeria: Boko Haram attaccano un carcere, liberati estremisti islamici

boko

 

14 mar. – Miliziani di Boko Haram hanno attaccato il carcere di Maiduguri, la capitale dello stato nord-orientale di Borno, in Nigeria, liberando decine di islamisti. La notizia e’ stata riferita da fonti militare locali, secondo cui i guerriglieri hanno lanciato una pesante offensiva contro la caserma di Giwa, noto centro detentivo per estremisti islamici, e hanno fatto evadere “decine dei loro membri”.

L’attacco e’ stato lanciato la mattina presto: testimoni oculari hanno parlato di miliziani, pesantemente armati e con esplosivi, che, dopo essere penetrati in citta’ arrivando dal fiume, hanno attraversato i quartieri residenziali, sparando ai civili e appiccando il fuoco a diverse abitazioni. Al momento, non ci sono conosce ancora il numero delle vittime. I guerriglieri hanno quindi usato l’esplosivo per penetrare nel compound militare e far evadere i detenuti dal carcere.

Dalla vicina universita’, gli studenti hanno sentito diverse esplosioni e il continuo crepitare di armi da fuoco. Proprio stamane, Human Rights Watch aveva lanciato l’allarme, sottolineando che nel 2014 Boko Haram ha gia’ lanciato oltre 40 attacchi che hanno fatto quasi 700 morti. La regione nord-orientale del Paese e’ quella piu’ pesantemente colpita, in stato d’emergenza dal maggio scorso, da quando le forze armate hanno lanciato una vasta offensiva per eliminare i miliziani. Circa 300mila persone hanno dovuto abbandonare le proprie case. L’organizzazione internazionale ha chiesto al governo un maggior impegno per sostenere quelli maggiormente colpiti dalle violenze. La maggior parte degli attacchi, infatti, avviene in villaggi in zone remote. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -