Turchia: dilagano le proteste anti-Erdogan, 2 morti e decine feriti

turchia1

 

13 mar. – Due persone sono morte e decine sono rimaste ferite negli scontri in diverse citta’ turche tra polizia e manifestanti, a seguito del decesso martedi’ di un quindicenne ferito nelle proteste della scorsa estate partite dal Gezi Park di Istanbul.

A Tunceli, nel centro del Paese, un poliziotto e’ stato stroncato da un infarto dopo aver inalato dosi massicce di gas lacrimogeni. A Istanbul e’ rimasto ucciso invece un giovane di 22 anni in una sparatoria tra sostenitori e oppositori del governo del premier filo-islamico Recep Tayyp Erdogan, in cui sono rimaste ferite due persone. Sempre a Istanbul, nel distretto di Sisli, un gruppo di manifestanti ha incendiato una sede locale del partito di Giustizia e sviluppo al potere.

A Smirne la polizia ha disperso 10mila manifestanti con cannoni ad acqua e gas lacrimogeni e negli scontri sono rimaste ferite numerose persone mentre altre sono state arrestate. Ad Ankara e a Bursa, sostenitori del governo hanno attaccato i manifestanti e la polizia e’ intervenuta per separare le due fazioni. A Denizli, nel sud-ovest dell’Anatolia, 47 persone, tra cui due poliziotti, sono state ricoverate in ospedale e 26 sono state arrestate. Decine di arresti sono stati eseguiti a Adana, Kocaeli e in altre citta’. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -