Donna incinta sotto processo per aver insultato Napolitano

giorgio_napolitano12 mar – Con un bimbo in arrivo, improvvisamente una 30enne di Porto Tolle (Rovigo) rimane senza lavoro e si sfoga su Facebook. La giovane indirizza la sua rabbia nei confronti di Giorgio Napolitano, che proprio in quel periodo invitava gli italiani a fare dei sacrifici per il bene del Paese. Ora la donna finirà a processo: l’accusa nei suoi confronti è di vilipendio nei confronti del Capo dello Stato.
Licenziata, si sfoga su Fb insultando Napolitano: 30enne incinta a processo.

La giovane, come riferisce Il Gazzettino, ha già inviato una lettera di scuse al Presidente della Repubblica, sperando di ottenere clemenza dal giudice.



   

 

 

3 Commenti per “Donna incinta sotto processo per aver insultato Napolitano”

  1. massimo manetti

    Napolitano prometteva sempre equità e crescita mentre Monti maciullava il popolo italiano. Ha fatto da palo ad una politica di tagli indiscriminati che ha messo in ginocchio l’economia. L’equità e la crescita
    non si sono mai visti !

  2. Bisogna cancellare il reato di vilipendio al capo dello stato.

  3. Sono d’accordo, il reato di villependio va cancellato, così tanti imbecilli potranno sfogarsi infangando le istituzioni, politici e quant’altro. E se invece fosse istituito per legge il reato di imbecillità? Cosa ne pensate?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -