Vicenza: i nomadi non vogliono andare in ex caserma. “E’ Aushwitz”

Campo nomadi a Vicenza, nessuna soluzione, striscione su Aushwitz

striscione-nomadi-2

10 mar – Si è conclusa con un nulla di fatto la riunione del tavolo di lavoro tra amministrazione e rappresentanti delle famiglie sinti di viale Cricoli, per cercare una soluzione al trasferimento delle famiglie in una location provvisoria, mentre l’attuale campo sarà riqualificato. Prossimi incontri sono previsti martedì e mercoledì.

CAMPO NOMADI: TRA PROTESTE E MEDIAZIONI

La soluzione proposta dal Comune, l’ex caserma di via Muggia, non è piaciuta ai nomadi, che l’hanno definita su uno striscione “Aushwitz”, cosa che non è affatto piaciuta al vicesindaco Jacopo Bulgarini D’Elci: “Se ci stanno dando dei nazisti, attenzione non va bene”, sono le sue parole riportate su Il Giornale di Vicenza.

Il nocciolo del problema è che le famiglie non avrebbero intenzione di trasferirsi in uno stabile, ma vorrebbero mantenere il loro stile di vita tra roulotte e aria aperta. Propongono, quindi, che gli venga temporaneamente concesso il terreno dall’altro lato di via Cricoli o l’ex park di via Farini, a fianco della caserma dei vigili del fuoco. Soluzioni che l’amministrazione non ritiene praticabile. Intanto il tempo stringe: per non perdere il finanziamento di 300mila euro i lavori di riqualificazione vanno terminati entro il 31 luglio. “

.vicenzatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -