Misteri del Boeing scomparso: passaporti falsi e nessun segnale dalla blackbox

malaysia8 mar – Diverse ore dopo la scomparsa dai radar del volo tra Kuala Lumpur e Pechino, con a bordo 239 persone, cominciano ad affiorare diversi segnali inquietanti. Innanzitutto la difficoltà nel reperimento dell’aereo: la scatola nera infatti avrebbe dovuto inviare dei segnali per localizzare il velivolo, cosa che non è avvenuta: “Un caso molto raro”, hanno commentato alcuni esperti all’agenzia cinese Xinhua.

Altro fatto insolito: i piloti non hanno lanciato alcun segnale di allarme, né di problemi tecnici, prima che il volo scomparisse dai radar.

Disperso Boeing 777 con 239 a bordo. Ricerche in corso in Mar Cinese

Infine l’elemento più preoccupante: a bordo vi erano ben due passeggeri con passaporto rubato. Uno corrispondente al cittadino italiano, Luigi Maraldi, fortunamente vivo e che ne aveva denunciato il furto. L’altro passaporto rubato – segnala la Bild – appartenente a un cittadino austriaco.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -