La Santa Sede conferma il viaggio di Papa Francesco in Terra Santa

Papa Francesco

Papa Francesco

Per il momento il viaggio di Papa Francesco in Terra Santa dal 24 al 26 maggio «rimane quello che è stato comunicato dalla Santa Sede».
Così il direttore della Sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, getta acqua sul fuoco del caso sollevato delle indiscrezioni riguardanti una possibile cancellazione della visita papale arrivate da Israele. Che, fra l’altro, prevede tappe anche anche in Palestina.

A sollevare la questione era stato il quotidiano online The Times of Israel, secondo cui il Papa sarebbe stato costretto ad annullare il viaggio a causa dell’agitazione dei funzionari del ministero degli Esteri dello Stato ebraico.
The Times of Israel aveva anche aggiunto che la notizia era stata confermata da una fonte anonima all’interno dello stesso dicastero, che aveva parlato di «lavoratori (del servizio diplomatico, ndr) impossibilitati a predisporre i necessari accordi per una visita di così alto livello». La stessa fonte aveva poi espresso anche la sua particolare preoccupazione per i «larghi, misurabili, danni economici con la perdita di tutte le entrate turistiche che avrebbero accompagnato la visita».

Il Vaticano, però, minimizza: «Lo sciopero potrebbe creare difficoltà per la preparazione del viaggio, ma per il momento per noi non c’è altro», è stata la risposta di padre Federico Lombardi.
Che conferma anche il sopralluogo della delegazione vaticana da tempo in programma per la prossima settimana.

 

Luca Balduzzi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -