Van Rompuy e Merkel: No al Referendum Ucraina. E minacciano vendette

Merkel6 mar. – La Cancelliera tedesca Angela Merkel ritiene “illegale” la decisione di indire un referendum in Crimea.
Angela Merkel, al termine del vertice di Bruxelles, ha aggiunto che la Ue e’ pronta “a vietare i visti e a congelare i beni” se la Russia non dialoghera’ con l’Ucraina.

La convocazione del referendum in Crimea è “illegale”. Lo dice il presidente Ue Herman Van Rompuy. La Russia deve cominciare negoziati “nei prossimi giorni” e ci devono essere “risultati” in mancanza dei quali la Ue è pronta a comminare sanzioni come divieto di viaggio, congelamento dei beni e e cancellazione dei rapporti, aggiunge, affermando che “ogni ulteriore passo della Russia” di escalation può portare a conseguenze “che vanno ancora più lontano” e riflettersi “aree economiche”.



   

 

 

1 Commento per “Van Rompuy e Merkel: No al Referendum Ucraina. E minacciano vendette”

  1. ma adesso cominciano esagerare. chi sono loro per decidere sulla volonta di cittadini di un altro paese???

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -