Espulsi dal M5S contro Grillo: “Resterete solo tu e Casaleggio”

M5S-Dimissionari

 

6 mar. – I 5 senatori dimissionari Alessandra Bencini, Laura Bignami, Monica Casaletto, Maria Mussini e Maurizio Romani sono fuori dal M5S. Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog. “E’ stato loro chiesto se confermassero o meno la propria posizione e l’hanno ribadita – sottolinea – i senatori dimissionari si sono pertanto isolati dal Movimento 5 Stelle e non possono continuare ad esserne rappresentanti ufficiali nelle istituzioni. Bencini, Bignami, Casaletto, Mussini e Romani sono fuori dal M5S”

[dividers style=”2″]

“Highlander”, “Resterete tu e Casaleggio”, “espulsioni 2.0”, “Grillo non ha cultura del dissenso”. I parlamentari del MoVimento 5 Stelle che sono stati cacciati da Beppe Grillo reagiscono cosi’ alla notizia diffusa dal blog dell’ex comico genovese che li ha messi alla porta. “Highlander! Resterete tu e Roberto. Ottima prova di democrazia”, scrive ironico su twitter il senatore espulso Lorenzo Battista.

“Licenziati da Beppe Grillo altri cinque di noi. Alla fine avranno difficolta’ ad organizzare una briscola”, scrive invece l’altro senatore espulso, Francesco Campanella, mentre il deputato Walter Rizzetto le definisce “espulsioni 2.0”. Fabrizio Bocchino, un altro degli espulsi, sostiene che “Grillo non ha la cultura del dissenso, ed e’ questo il problema principale. Noi non sappiamo perche’ siamo stati cacciati, possiamo solo dedurre che tutto sia dovuto a un comunicato, comparso qualche giorno prima, in cui criticavamo il colloquio tra Renzi e Grillo, in modo peraltro moderato.

Il pensiero critico in un movimento cosi’ variegato, che prende consensi da destra e da sinistra, e’ fondamentale”, sottolinea Bocchino. “Noi quattro espulsi abbiamo un’attivita’ parlamentare molto cospicua – aggiunge – se espelliamo tutti i senatori che lavorano, che rispettano le regole e che restituiscono i soldi andra’ a finire che svuoteremo il Movimento di quelle competenze necessarie per cambiare il paese”. Infine Lorenzo Battista, altro senatore espulso che aveva lanciato il progetto di un nuovo gruppo “piu’ democratico” formato esclusivamente da ex 5 stelle, spiega: “Con questo passo tra un po’ faremo due gruppi da 10”. Battista inoltre risponde, su twitter, a Claudio Messora, responsabile comunicazione M5S al Senato, che aveva scritto che i 5 “sono stati accontentati”: “I dipendenti del gruppo – scrive caustico – ringraziano. Strategia funzionale alla disoccupazione? Immagino che della Comunicazione nessuno verra’ toccato”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -