Francia contro Russia: inaccetabile che un Paese invada un altro

fabius5 mar 2014 – ”La Russia e’ un Paese con il quale abbiamo numerose relazioni. Ma, in quanto membri della comunita’ internazionale, non possiamo accettare che un Paese invada un altro”. A dichiararlo il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius, in un’intervista a Bfmtv. ”L’Unione europea e’ pronta a imporre nuove sanzioni a Mosca se quest’ultima non si impegnera’ a dialogare con Kiev e non fermera’ l’escalation militare”, ha poi aggiunto.

Nel frattempo, la Francia e la Germania hanno preparato un piano di soluzione della crisi ucraina, che verra’ proposto domani a Bruxelles nel corso del consigio dei ministri degli Affari Esteri Ue. ”L’inizativa franco-tedesca – ha specificato Fabius nell’intervista – prevede la formazione di un governo unito, il completo ritiro della truppe russe dalla Crimea, lo scioglimento delle milizie e un ritorno alla Costituzione ucraina del 2004 con conseguenti elezioni presidenziali”



   

 

 

3 Commenti per “Francia contro Russia: inaccetabile che un Paese invada un altro”

  1. Loro con Libia Cosa hanno fatto?

  2. Ma che ipocrita questo Fabietto: la Francia solo l’anno scorso è intervenuta militarmente in Repubblica centrafricana, ma è stata solo l’ultimo caso, non dimentichiamo i recenti “interventi” in Costa d’ Avorio, Libia e Mali, per non parlare della volontà di appoggiare i tagliagole islamici in Siria ed ora ha la faccia… tosta, di condannare la Russia che sta semplicemente difendendo il suo territorio, infatti la Crimea è sempre stata russa, popolata da russi, di cultura russa. Fu Krushov che era ucraino, a regalare la Crimea all’Ucraina.
    Aggiungo che i “manifestanti” sono stati finanziati con 5miliardi di dollari, si vantava l’ambasciatore USA ed addestrati alla guerriglia sempre dagli USA, che sono ormai in delirio di onnipotenza, facendo fiorire “rivoluzioni” ovunque, ma sempre dalla parte sbagliata: nazisti in Ucraina, terroristi islamici in Siria e Libia, Renzi in Italia ah ah ah

  3. Quando il governo francese ha bombardato la Libia, invece era accettabile, vero ?Ah già. dimenticavo ,,,,,,,in quel caso era “un’ intervento umanitario” ! Grazie al Cielo la Russia non è la Libia, altrimenti occidentali e arabi l’avrebbero già massacrata, per esportare pace amore e democrazia, ovviamente !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -