Tajani: Renzi paghi i 100 mld di debiti dello Stato alle imprese

tajani

3 mar – “In settimana, arriverà il giudizio dell’Unione Europea su di noi. Sarà un primo giudizio sullo stato dell’innovazione dei Paesi Europei sulla crescita.Poi, arriverà quello molto piu importante che deve preparare il semestre europeo, per capire cosa deve l’Italia per esserne protagonista, e quindi in piena sintonia con l’Europa”. Lo ha sottolineato il vicepresidente Fi della Commissione Europea Antonio Tajani, ospite a “Prima di tutto”, Radio 1-Domani.

“Certamente – ha detto Tajani- molte cose devono essere fatte, io insisto soprattutto sul tema indispensable a mio avviso delle riforme. Senza riforme, non si cresce, e l’Italia resta al palo e non coglie i primi timidi segnali. Sto parlando di riforma della Giustizia, soprattutto civilie, di riforma del cuneo fiscale, e ovviamente, del rispetto del pagamento dei debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese. Esiste una direttiva europea in tal senso, che impone il pagamento entro 30 giorni e io purtroppo ho dovuto avviare la procedura di infrazione per il nostro Paese, perché da noi la media del pagamento è di 200 giorni, rispetto ai 30 stabiliti. E poi c’è il grande tema del pagamento dei debiti pregressi, che sono 100 miliardil di euro. Il precedente Governo Letta ne ha pagati 25, il neo premier Renzi ha preso l’impegno di pagarli tutti”.

Ciò si puo fare senza che ciò implichi lo sforamento del patto di stabilità – ha detto ancora il Commissario Ue- lo abbiamo detto mille volte. Quindi speriamo che Renzi tenga fede alle promesse, anche Letta aveva promesso di pagarti tutti e cosi non é stato. Speriamo che il governo Renzi tenga fede agli impegni”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -