Venezuela, ancora proteste: 41 arresti, c’è anche una fotografa italiana

venezuela1 mar – Non si arrestano in Venezuela proteste contro il governo Maduro. Centinaia di studenti hanno manifestato e si sono di nuovo scontrati con le forze dell’ordine.

Quarantuno persone, tra cui 8 stranieri, sono state arrestate venerdì. Tra queste c’è anche una fotografa italiana, Francesca Commissari, che stava coprendo gli incidenti avvenuti a Caracas per il quotidiano El Nacional e un giornalista americano Andrew Rosati, del Miami Herald, che è stato però rilasciato dopo mezz’ora, dopo essere stato colpito “alla testa e all’addome dalla Guardia nazionale”.

L’accusa per tutti è di terrorismo internazionale. La Commissari, che è stata portata a Fort Tiuna, attraverso un account Twitter non suo (@ Mrlz_Crdv) ha avvisato un collega di essere stata arrestata e che le era stata sequestrata tutta l’attrezzatura.

In vari tweet il Sindacato nazionale dei lavoratori della stampa (Sntp) ha confermato poi la notizia e che la fotografa – che vive in Venezuela – è stata raggiunta da un avvocato e il consolato italiano nella capitale venezuelana è stato informato. Le autorità non hanno invece ancora confermato l’informazione né fornito dettagli su chi siano gli stranieri arrestati nel corso dei violenti scontri di venerdì in piazza di Altamira, nel quartiere chic di Chacao, a est di Caracas.

Un fotografo che ha preferito mantenere il riserbo sulla propria identità ha riferito alla Cnn: “Stavamo ad Altamira, fotografando ciò che stava accadendo quando improvvisamente sono arrivati mezzi motorizzati e tutti abbiamo iniziato a correre. Nella confusione, ci siamo persi di vista. Io sono riuscito a entrare in un edificio, lei non era con me e quindi ho iniziato a chiamarla e mandarle messaggi ma non ho mai avuto risposta”. “Più tardi, via Twitter, ho iniziato a chiamare molto amici giornalisti e colleghi per vedere se sapevano qualcosa perché anche loro stavano con lei ma nessuno sapeva dove fosse Francesca. Successivamente, solo via Twitter, è stato confermato che era stata arrestata”. “Sembra che le abbiano tolto la macchina fotografica”. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -