La Repubblica Ceca “vuole entrare nell’euro al più presto”

zeman27 febbr – La Repubblica Ceca “vuole entrare nell’euro al più presto” perché “chi lo critica lo fa perché ha paura delle cose sconosciute, mentre in realtà è stato un elemento di stabilizzazione nella crisi”. Lo ha detto il presidente Milos Zeman nel suo intervento d’onore davanti alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo.

L’ex leader del partito socialdemocratico ceco e fondatore del Partito dei diritti ha anche annunciato che il suo paese ha “adottato il fiscal compact”, dal quale Praga era rimasta fuori con il governo di centro-destra di Petr Necas caduto a giugno scorso per una serie di scandali.

Zeman nel corso di una conferenza stampa ha precisato che ora il suo paese “rispetta i criteri di Maastricht” e che “il processo di adesione può durare da un minimo di due ad un massimo di cinque anni, se le cose vanno male”. In particolare ha fatto riferimento alla possibilità che “la banca centrale lascia fluttuare eccessivamente la corona, forse di proposito”.

Nel corso del suo intervento in aula, fortemente europeista, il presidente ha parlato del “mio sogno europeo” che “non include il folle trasferimento del Parlamento da Bruxelles a Strasburgo e viceversa” o “le direttive stupide”, ma è fatto di più politica estera e politica di difesa comuni, “una politica fiscale e sociale comune” e “grandi progetti per ferrovie, acqua e energia che vadano al di là dell’orizzonte temporale di quattro anni della politica”. (ANSA).



   

 

 

1 Commento per “La Repubblica Ceca “vuole entrare nell’euro al più presto””

  1. Se adesso avete le stelle non appena entrerete nell’UE vedrete le stalle!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -