Bindi: l’agenzia dei beni confiscati alla mafia diventi una holding

bindi27 febbr – L’Agenzia nazionale per i beni confiscati alle mafie richiede una profonda revisione e un aggiornamento. Torna a chiderla la presidente della commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, che presentando insieme al procuratore antimafia, Franco Roberti, la Relazione annuale della Dna, spiega: l’Agenzia dei beni confiscati a”ha mostrato diversi limiti, va riformata e io penso che debba diventare una Iri dei beni confiscati. Serve una holding che puo’ dare lavoro e crescita”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -