Genetica: bambini nati da tre genitori, è polemica

eugenetica26 febbr – Tre genitori per un figlio: è la nuova frontiera scientifica per evitare che i futuri nascituri soffrano di malattie trasmesse dal patrimonio genetico di mamma o papà. Una particolare tecnica di fertilizzazione degli embrioni potrebbe, secondo alcuni studi, salvare da inevitabili conseguenze patologiche almeno un bambino su 5.000 negli Stati Uniti e tantissimi altri nel mondo, ma suscita nello stesso tempo grandi dubbi etici. Il timore è che i bambini siano progettati a tavolino.

Gran Bretagna: verso l’ok agli embrioni con ‘tre genitori’
La Food and Drug Administration, l’agenzia americana che regolamenta i prodotti alimentari e farmaceutici, ha chiesto a un panel di esperti di descrivere le evidenze scientifiche della procedura che è stata praticata con successo su scimmie in Oregon e su persone oltre un decennio fa (in quest’ultimo caso è poi stata vietata). L’obiettivo, che tralascia questioni di tipo etico, è a capire se ci sono rischi per la madre e per i figli. Dal canto loro gli scienziati spingono affinché vengano allentate le norme di riferimento per lo studio sugli esseri umani.

La tecnica vede protagonista il mitocondrio, l’organello intracellulare che produce energia e la converte in modo tale che le cellule possano usufruirne. In pratica quelli difettosi, che potrebbero trasmettere malattie genetiche al feto, vengono sostituiti da sani provenienti da un’altra donna. Il cambio può aver luogo prima o dopo che l’ovulo sia stato fecondato. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -