Brutale pestaggio a Cagliari, arrestati 2 tunisini

ambx26 febbr – Hanno picchiato brutalmente e ripetutamente un connazionale tunisino, che giocava a una slot machine in un locale del centro di Cagliari. Poi sono scappati, senza però riuscire a sfuggire all’arresto. Protagonisti due uomini, un muratore di 37 anni di Capoterra e un operaio di 46 di Quartu, provenienti dal paese nordafricano, denunciati dai carabinieri della Stazione di Villanova per lesioni personali aggravate.

L’episodio risale alla notte di martedì, quando i due uomini, hanno cominciato a discutere con un connazionale di circa 40 anni all’interno di un locale, in via Roma. La discussione però è presto degenerata, trasferendosi all’esterno della sala giochi dove i due uomini, in preda ai fumi dell’alcol, lo hanno aggredito colpendolo ripetutamente con calci, pugni e un bastone.

La vittima inizialmente è riuscita a fuggire verso la poco distante piazza Matteotti, ma è stata nuovamente raggiunta e picchiata. I due aggressori si sono poi allontanati prima dell’arrivo dei carabinieri e di un’ambulanza che ha trasportato il ferito all’ospedale Marino.

I responsabili dell’aggressione sono stati rintracciati, anche grazie ad alcuni testimoni che li avevano visti fuggire. Al ferito i medici del Marino hanno riscontrato contusioni multiple e un trauma cranico e toracico, guaribili in trenta giorni.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -