Non riusciva a pagare l’affitto, disoccupato tenta il suicidio: è in fin di vita

Suicidio1SAN BIAGIO DI CALLALTA, 25 febbr – Tenta il suicidio perchè disoccupato. Dramma martedì in tarda mattinata a Fagarè. Un 34enne di origini campane, M.D.L., residente a San Biagio di Callalta si è gettato dal ponte sul Piave con l’intento di farla finita.

Il fatto è accaduto poco prima dell’ora di pranzo. Il giovane, che non riusciva a trovare un’occupazione fissa, quindi a pagare l’affitto, si è recato sul ponte e poco dopo ha deciso di lanciarsi nel vuoto. Fortunatamente le forze dell’ordine sono riuscite a salvarlo. Il 34enne attualmente si trova ricoverato all’ospedale di Treviso ca’ Foncello. Gravissime le sue condizioni, la prognosi è riservata anche sembrerebbe non essere in pericolo di vita.

A scatenare il gesto, con tutta probabilità, proprio il fatto di non riuscire a trovare un lavoro. L’uomo ha lasciato diverse lettere indirizzate a conoscenti in cui sono spiegati i motivi del tentativo di suicidio. La causa principale, comunque, sarebbe proprio la disoccupazione.

trevisotoday.it



   

 

 

2 Commenti per “Non riusciva a pagare l’affitto, disoccupato tenta il suicidio: è in fin di vita”

  1. siamo alla frutta , poveri noi! povera Italia…stuprata dalla politica incompetente…siamo ridotti male male…chi ci puo’ salvare ormai?

  2. Gente che si toglie la vita, gente che venderebbe un rene o una cornea, gente disperata perchè non arriva a mettere nulla nel piatto, pensionati costretti a rubare per mangiare….
    Questa non è l’Italia di quando ero piccina, questa non è più uno stato democratico perchè non c’è più democrazia, dietro il potere forte, noi poveri cittadini siamo costretti a subire impunemente le loro folli idee….

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -