Nigeria: padre uccide il figlio perché piange. Prima gli chiude la bocca con un lucchetto

nigeria25 FEBBR – Chris Elvis, un uomo di 30 anni, è stato condannato ed arrestato in Nigeria per aver orrendamente maltrattato ed ucciso il piccolo Goldrich, suo figlio, di appena 4 anni. Stando a quanto riferito da fonti di cronaca locale l’uomo avrebbe tentato di zittire il bambino, in preda a una crisi di pianto, chiudendogli la bocca con un lucchetto per impedirgli di urlare, poi picchiandolo a morte con una spranga di acciaio.

Per finire l’uomo avrebbe scaldato un ferro fino a renderlo incandescente, poi lo avrebbe schiacciato sul volto del piccolo. Chris Elvis lavorava come guardia giurata: in questo momento sarebbe in stato di arresto. A quanto pare l’omicidio è avvenuto in un momento in cui la madre del bambino era assente.

Quando è tornata, ha trovato il povero bambino senza vita ed ha immediatamente chiamato la polizia. Fin da subito le indagini hanno seguito la pista del padre che, messo alle strette, avrebbe finto di essere pazzo pur di ottenere un sostanzioso sconto della pena. In tribunale, quando gli hanno mostrato la fotografia del piccolo orridamente ucciso, ha preso l’immagine e ha tentato di mangiarla. A quanto pare però i magistrati non ci sono cascati e – senza nessuna esitazione – hanno condannato l’uomo.

http://www.fanpage.it/nigeria-padre-uccide-il-figlio-perche-piange-prima-gli-chiude-la-bocca-con-un-lucchetto



   

 

 

1 Commento per “Nigeria: padre uccide il figlio perché piange. Prima gli chiude la bocca con un lucchetto”

  1. Ho la pelle d’oca per questa barbaria così inaudita nei confronti di un bimbo

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -