Corpo nel Po, è di un imprenditore suicida per debiti

disperazione 1PIACENZA, 23 FEB – Ci sono motivi economici gravi legati alla crisi alla base del gesto disperato che ha condotto alla morte l’imprenditore piacentino Renzo Rasparini, 61enne di Pontenure, il cui cadavere è stato ritrovato nel Po a Cremona venerdì.

L’uomo, titolare di una piccola azienda di impianti elettrici, era uscito da casa il 6 gennaio senza più fare rientro. Il 21 febbraio un pescatore ha notato il corpo. Le indagini dei carabinieri avevano già fatto emergere una forte situazione debitoria. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -