Violentata e sequestrata per 16 ore, arrestato tunisino a Ferrara

violenza20 feb. – Chiusa in casa e violentata da un branco di tre o quattro uomini per 16 ore e controllata da un rottweiler per impedirle ogni tentativo di fuga: vittima una prostituta rumena di 20 anni che ha denunciato quanto e’ stata costretta a subire. La squadra mobile di Ferrara, al termine delle indagini, ha arrestato un tunisino di 30 anni ritenuto il capo banda. Il nordafricano dovra’ rispondere di violenza sessuale, violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona.

I fatti si riferiscono al novembre scorso. Secondo la denuncia la giovane fu portata in una casa nel centro di Ferrara. Qui, questo il quadro accusatorio, fu violentata a turno da tre o quattro uomini di origine magrebina, dalla notte fino al pomeriggio del giorno successivo.

Il 30enne tunisino e’ accusato anche di un altro episodio di violenza sessuale denunciato sempre da una prostituta rumena. La ragazza ha raccontato di essere stata violentata da un uomo dentro ad un’abitazione, nel settembre scorso, dopo essere stata contattata in strada. In quell’occasione fu derubata anche del telefono cellulare e della borsetta. Riusci’ a fuggire uscendo dalla finestra. Sono in corso indagini per risalire a tutti gli autori della violenza di gruppo. Il Comune di Ferrara intende costituirsi parte civile nel processo. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -