Renzi nella rete della Merkel: i ministri li sceglie la cancelliera (con Napolitano)

merkp

Governo, incontro Renzi Napolitano: scontro sui ministri

20 febbr – Uno convinto che il referente sia lui stesso. L’altro convinto che il referente sia l’altra, la tedesca. E’ ansia da triangolo italo-tedesco in seno al nascituro governo con un Renzi che rivendica possibilità di azione e scelta e un Napolitano attento a “imporre” limiti e paletti.

L’incontro fra il segretario Pd e il capo dello Stato non sarà stato elettrico come quello con Grillo. Ma neanche sereno come le “quattro chiacchiere” con Berlusconi. Renzi – poco dopo le 19 di un mercoledì intensissimo – a Napolitano ha ribadito di essere “soddisfatto di come è andata” e ha (ri)chiesto una libertà di manovra sulla scelta dei ministri che il Colle, al momento, non sembra intenzionato a concedere. Re Giorgio ha infatti spiegato al premier incaricato che, Costituzione alla mano, la possibilità di nominare i ministri spetta anche a lui. E il braccio di ferro si è fatto particolarmente duro quando si è cominciato a parlare del dicastero dell’Economia.

Renzi continuerebbe a preferire per un profilo “più politico”, per dirla con le parole del segretario. Un ministro insomma capace di dialogare – e di seguire – il premier. Napolitano, dal canto suo, ha spiegato Matteo ai suoi fedelissimi dopo l’incontro, vorrebbe un uomo che rappresenti “la stabilità e anche la continuità”. Il capo dello Stato “mi ha spiegato che alcuni partner europei sono molto esigenti con l’Italia e vogliono che il nostro Paese si presenti con le carte in regola. Il nostro credito dipende da quello”.

E, giusto per fare un nome: secondo Re Giorgio il ministro dell’Economia “deve essere una persona in grado di dialogare con personaggi come la Merkel”. Renzi ci sta pensando e sta valutando ma un paletto a Napolitano lo ha posto anche lui. Anzi due: no alla riconferma di Saccomanni e “che sia chiaro sin dall’inizio che il ministro dell’Economia deve collaborare con me”.

Altrimenti “fare una riforma al mese” – ipse dixit – diventa impresa molto molto ardua.

www.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -