Siria, distruzione armi chimiche: dall’UE 12 mln di euro all’Opac

opac17 febbr – La Commissione Ue ha annunciato di aver finalizzato il finanziamento con 12 milioni di euro del ‘Trust fund’ dell’Opac per la distruzione delle armi chimiche siriane. Il fondo serve a coprire i costi di “trasporto, trattamento e smaltimento dei materiali chimici e loro derivati fuori della Siria”. Fonti Opac precisano che esso sarà utilizzato principalmente per il trattamento dei materiali meno pericolosi, mentre gli agenti della cosiddetta “priorità 1” verrà trattata sulla nave militare americana Cape Ray specificamente attrezzata.

La somma fornita dalla Ue è poco meno della metà della stima dei costi totali previsti – fra 25 e 20 milioni di euro – per lo smaltimento dei materiali meno pericolosi, affidata venerdì scorso a due società che hanno vinto la gara d’appalto internazionale, la finlandese Ekokem OY AB e la statunitense Veolia Environmental Services Technical Solutions.
Il ‘Trust fund’ è gestito direttamente da Opac e dalle Nazioni Unite. Oltre al finanziamento annunciato oggi, la Ue ha fornito altro sostegno tecnico e logistico, ad esempio con la fornitura di veicoli blindati, per un valore totale di altri 4,5 milioni di euro. La Commissione europea in una nota osserva che a partire dal 2004 ha contribuito alle attività dell’Opac con un totale di 26 milioni di euro. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -