‘La musica è troppo alta’, indiano uccide 33enne con un cacciavite

ambx17 febbr – Roma,  Infastidito dalla musica troppo alta è sceso dalla sua roulotte ed ha colpito mortalmente un ragazzo di 33 anni con un cacciavite di 30 centimetri. Il fatto è avvenuto al Gianicolo, prestigioso quartiere nel centro di Roma. Protagonista un indiano di 57 anni, arrestato dai carabinieri con l’accusa di omicidio.

Un ragazzo 30enne stava ascoltando la musica in auto con il fratello di 36 anni, parcheggiato accanto alla roulotte dove viveva l’indiano. Il 57enne, non riuscendo a dormire per la musica troppo alta, è uscito dalla roulotte e con un cacciavite di 30 centimentri ha colpito il 30enne. Il ferito è stato trasportato in ospedale dal fratello ma è morto. I sanitari hanno subito avvisato i carabinieri del Nucleo operativo di Trastevere che hanno ricostruito l’accaduto e arrestato il 57enne con l’accusa di omicidio.


   

 

 

1 Commento per “‘La musica è troppo alta’, indiano uccide 33enne con un cacciavite”

  1. A questo indiano gli faranno un regolare processo e con i soldi nostri pagheranno l’avvocato difensore. I famigliari del poveretto dovranno pagarsi i funerali del congiunto.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -