Giappone: tempesta di neve, almeno 12 morti. 246.000 case al buio

tokyo

16 feb. – Il maltempo e le bufere di neve record sul Giappone hanno causato finora 14 vittime e più di 1.650 feriti, in particolare nelle prefetture di Gunma, Saitama, Yamanashi, Nagano, Shizuoka, Shiga e Oita. La capitale ha visto ben 27 centimetri i neve, quasi quanto con le tempeste della scorsa settimana, le piu’ forti in 45 anni. La piu’ grande compagnia aerea del paese e’ stata costretta a cancellare 338 voli interni e 12 voli internazionali.

A Kawasaki, a ovest della capitale un treno si e’ scontrato con un altro e 19 passeggeri sono rimasti feriti mentre la Tepco, la compagnia che distribuisce l’elettricita’, ha riferito che almeno 246.000 abitazioni ieri erano rimaste al buio. E ancora oggi almeno 18.000 non hanno la luce .

Mentre sono più di un migliaio i veicoli ancora intrappolati nel manto bianco da due giorni su due strade di collegamento tra Nagano-Gunma e Nagano-Yamanashi, con i soccorritori impegnati a distribuire acqua, cibo e benzina.

Nell’ultimo bollettino sul maltempo fornito dalla tv pubblica Nhk c’è spazio per un nuovo allarme bufere della Japan Metereological Agency sulla prefettura di Iwate (a nord dell’isola di Honshu) e sulla parte più settentrionale di Hokkaido a causa delle previsioni poco rassicuranti di neve e forti venti portati dalla bassa pressione proveniente dal Pacifico che, a distanza di appena una settimana, ha riprodotto scenari che non si vedevano nell’arcipelago nipponico da 45 anni. E da martedì 18 febbraio in poi, non è escluso una nuova turbolenza nevosa su tutta la costa del Pacifico del Giappone, sempre secondo la Jma. Nei giorni scorsi, l’allerta ha avuto inizio dall’isola meridionale di Kyushu per spostarsi su quella di Honshu, la stessa di Tokyo: nella capitale, così come accaduto lo scorso weekend, sono caduti in meno di 24 ore, sostanzialmente nella notte tra venerdì e sabato, 27 centimetri di manto bianco, contro la decina attesa. Questa volta, rispetto a una settimana fa, la coltre si è sciolta già in mattinata a seguito del rialzo delle temperature, della pioggia e, infine, del sole. La Jma ha messo in guardia dal rischio valanghe, soprattutto lungo le Alpi giapponesi, la catena montuosa che taglia in due l’isola di Honshu, da sud a nord, proprio a seguito del rialzo delle temperature.



   

 

 

1 Commento per “Giappone: tempesta di neve, almeno 12 morti. 246.000 case al buio”

  1. Per quali cause?
    Black-out per mancanza di potenza in rete
    e/o interruzione linee d’alimentazione?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -