Trovato corpo dell’insegnante scomparsa ad Aosta, era in un ruscello

aosta15 feb. – E’ di Christiane Seganfreddo, l’insegnante 43enne scomparsa da casa dal 30 dicembre scorso, il cadavere ritrovato stamane in un ruscello sulle colline di Apruilles, in provincia di Aosta. Il corpo e’ stato ritrovato in una tenuta dell’Institut Agricole regional da un addetto alle vigne che ha immediatamente avvertito la polizia: al riconoscimento, poi confermato dai familiari, si era arrivati dagli indumenti (una giacca nera e dei pantaloni) e da un monile indossati dalla donna.

Nella zona sono in corso i rilievi della Scientifica, tesi ad accertare la dinamica del decesso: al momento l’ipotesi piu’ probabile pare quella della caduta accidentale, ma per saperne di piu’ bisognera’ aspettare alcuni giorni.

Christiane Seganfreddo, docente d’arte di scuola media e appassionata di montagna, avrebbe lasciato il compagno e il figlio di due anni perche’ terrorizzata dalla possibilita’ di perdere la vista in conseguenza di una patologia degenerativa agli occhi. In una puntata di “Chi l’ha visto” l’ex calciatore del Milan Gennaro Gattuso le aveva rivolto un appello a fare ritorno a casa: “So che hai la mia stessa malattia. Io ci sono passato, ho sofferto. Ma con l’aiuto dei familiari ne sono uscito”. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -