Piano economico scritto da Passera per Napolitano 8 mesi prima che arrivasse Monti

passera_quirinale

11 febbr – A seconda delle fazioni politiche c’è chi sminuisce e chi enfatizza ma il documento c’è: si tratta di un documento di 196 pagine scritto da Corrado Passera per Napolitano. Un piano economico scritto mesi prima dell’insediamento del Governo Monti. A scriverlo per il Quirinale è l’allora amministratore delegato di Banca Intesa, poi ministro del Governo guidato dal professor Mario Monti. La rivelazione è di Alan Friedman, ieri ospite di ‘Piazza pulita’ programma tv in onda su La7.

Friedman “Passera propone a Napolitano piano per l’economia” – “Passera – spiega Friedman – propone a Napolitano un piano per il rilancio dell’economia, che comprende “un vero shock strutturale positivo” intitolandolo: “Un Grande Piano di Rilancio”. Gli obiettivi del piano (più volte ritoccato) erano ambiziosi: “Raggiungere una crescita di almeno il 2% all’anno nel medio periodo; portare i conti pubblici in pareggio già entro il 2012 e riportare il debito pubblico intorno al 100% del Prodotto interno lordo (Pil) entro tre anni”.

Il piano prevedeva “la reintroduzione dell’Ici sulla prima casa, l’aumento dell’Iva a 23% entro settembre 2012, e un piano per abbattere il debito anche grazie alla presunta raccolta di 85 miliardi di euro con una tassa patrimoniale del 2% su tutta la ricchezza immobiliare esclusa la prima casa, i depositi bancari e i titoli di Stato”.

.termometropolitico.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -