Ferrara: arriva la cartella esattoriale, artigiano si uccide

suicidioFERRARA, 11 febbr – Doveva pagare una cartella esattoriale di 80mila euro e per i troppi debiti un artigiano di Porotto, in provincia di Ferrara, E.P., 48 anni, si è tolto la vita con un fucile regolarmente denunciato. La tragedia è accaduta nel cortile di casa: l’uomo, un artigiano conosciuto e apprezzato, era da tempo in cura per lo stato di depressione che lo aveva prostrato, con la complicità della crisi della sua attività. Poi nei giorni scorsi il tracollo, con l’arrivo della cartella esattoriale dell’Agenzia delle entrate che reclamava 80mila euro.

Non si tratta però di cartella pazza – spiega la Nuova Ferrara – ma di contributi fiscali che l’artigiano aveva già versato da tempo al proprio studio fiscale. Da quanto si è appreso sono in corso accertamenti da tempo su questo fatto e su tanti altri in città che hanno coinvolto altri clienti dello studio commercialista.



   

 

 

2 Commenti per “Ferrara: arriva la cartella esattoriale, artigiano si uccide”

  1. Ma perchè i veri responsabili non pagano mai ?

  2. che tristezza..

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -