Ghanesi truffano l’Inps fingendosi imprenditori, incassano i soldi e scappano in Africa

euroPadova, 8 febbr – Dovevano essere ben ferrati in materia perché, nonostante l’origine straniera, sono riusciti a sfruttare il sistema burocratico e legislativo italiano a loro vantaggio mettendo in atto quella che per la Guardia di Finanza è stata una vera e propria truffa. Protagonisti, nel Padovano, due ghanesi e un marocchino che – come riportano i quotidiani locali – dopo aver intascato circa 20mila euro a testa dall’Inps fingendosi imprenditori, hanno lasciato lo stivale per fare ritorno in fretta e furia nel Paese d’origine con i soldi in tasca.

SOLDI PRATICAMENTE IRRECUPERABILI. I tre, rimasti disoccupati, hanno usufruito della legge che prevede l’erogazione, da parte dell’ente di previdenza italiano, di un finanziamento iniziale a chi rimane senza lavoro e vuole rialzarsi aprendo un’attività. Peccato che del negozio di pelletterie, della ditta di abbigliamento e del kebab dei quali i tre dovevano essere titolari, non c’è più traccia, o addirittura non ce n’è mai stata. Qualcuno è scappato con i soldi immediatamente, qualcuno ha chiuso dopo tre giorni di attività. I loro conti risultano svuotati, tranne uno contenente un centinaio di euro, e se pure dovessero finire sotto processo sembra che il recupero delle somme sarebbe comunque una chimera.

padovaoggi.it



   

 

 

2 Commenti per “Ghanesi truffano l’Inps fingendosi imprenditori, incassano i soldi e scappano in Africa”

  1. <> che strano! Gli italiani chiudono in quanto tartassati e a questi intrusi allogeni invece danno soldi come bruscolini e senza aver ricevuto nemmeno garanzie sicure. Peccato che siamo un popolo di vigliacchi, perché questo lurido sistema merita solo di essere distrutto da una feroce e spietata RIVOLUZIONE!

  2. “della legge che prevede l’erogazione, da parte dell’ente di previdenza italiano, di un finanziamento iniziale a chi rimane senza lavoro e vuole rialzarsi aprendo un’attività” che strano! Gli italiani chiudono in quanto tartassati e a questi intrusi allogeni invece danno soldi come bruscolini e senza aver ricevuto nemmeno garanzie sicure. Peccato che siamo un popolo di vigliacchi, perché questo lurido sistema merita solo di essere distrutto da una feroce e spietata RIVOLUZIONE!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -