Pm chiedono nove mesi per Grillo “Violò i sigilli della baita No Tav”

grillo17 febbr- Condannare Beppe Grillo a 9 mesi di reclusione per la violazione dei sigilli della baita No Tav. Lo hanno chiesto oggi i pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo nel processo in cui sono imputati anche 20 attivisti No Tav. I magistrati hanno chiesto una condanna identica per il leader Alberto Perino mentre è stata chiesta l’assoluzione per cinque militanti.

Per gli altri le pene richieste sono comprese tra i 6 mesi e un anno e mezzo di carcere e multe tra i 150 e i 900 euro. L’episodio risale al 2010 quando Grillo insieme a un gruppo di No Tav ando’ alla baita in Clarea che, considerata abusiva, era stata posta sotto sequestro. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -