Giudici tedeschi inviano il piano Draghi davanti alla Corte di giustizia europea

bce7 feb. – La Corte Costituzionale tedesca ha deciso di rivolgersi alla Corte europea sul programma Omt della Bce, lanciato a settembre da Mario Draghi. La Corte sostiene che ci siano importanti ragioni per ritenere che con il piano Omt la Bce sia andata oltre il suo mandato di politica monetaria, violando quindi i poteri degli stati membri e il principio che proibisce il finanziamento monetario dei bilanci nazionali.

Tuttavia, in una nota, la Corte afferma anche di “considerare possibile che se il programma Omt fosse interpretato restrittivamente” potrebbe essere conforme alla legge. Nello stesso comunicato i giudici costituzionali tedeschi annunciano che si pronunceranno sull’Esm il 18 marzo.

La Banca centrale europea “prende atto dell’annuncio della Corte costituzionale tedesca” ma “ribadisce che il programma Omt ricade nell’ambito del suo mandato”. Questa la reazione dell’istituzione monetaria alla decisione della consulta teutonica. Il collegio, che ha sede a Karlsruhe, ha deciso di deferire il sistema anti spread della Bce alla Corte di giustizia europea, per ottenere un parere prima di assumere la sua decisione, attesa il 18 marzo prossimo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -