Mafia nigeriana in Italia, Africane schiavizzate e costrette a prostituirsi. 34 arresti

nigeriana5 feb. – Facevano arrivare in Italia dall’Africa giovani donne e, dopo averle ridotte in schiavitu’, le costringevano a prostituirsi. C’e’ la mafia nigeriana nel mirino del blitz del Ros e del Comando provinciale dei carabinieri di Roma che ha portato all’esecuzione, nella capitale e in altre localita’, di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 34 indagati per associazione di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico di droga, aggravati dalla transnazionalita’ del reato, riduzione in schiavitu’, tratta di esseri umani, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, sfruttamento della prostituzione, riciclaggio e altri gravi delitti.

Al centro delle indagini, “un pericoloso sodalzio in grado di gestire, con modalita’ tipicamente mafiose, diversificate attivita’ illecite nei remunerativi settori del traffico e sfruttamento di esseri umani, del narcotraffico e del riciclaggio degli ingentissimi proventi”. Grazie alla cooperazione internazionale instaurata con le autorita’ della Repubblica del Togo e’ stato possibile ricostruire l’intera filiera della tratta di giovani donne. I particolari dell’operazione, denominata “Cults”, saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in programma presso il Comando provinciale dei carabinieri di Roma alle 11.
(AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -