L’Italia cancella il debito all’Egitto che in cambio creerà aree verdi

bonino-zan

4 FEB – ”In queste 48 ore siamo stati in grado di smuovere le acque a livello economico, riprendendo in mano i contratti che erano stati siglati, guardando anche a quelli futuri”. Così il ministro degli Esteri egiziano, Nabil Fahmy, che ieri ha incontrato la titolare della Farnesina, Emma Bonino, e che oggi vede il ministro per lo Sviluppo Economico, Flavio Zanonato.

Esprime soddisfazione, il capo della diplomazia egiziana, anche per l’interesse dimostrato dal mondo dell’imprenditoria italiana che è tornata a mostrare interesse con alcuni suoi big, Ferrovie dello Stato e Italcementi in testa.

”Sono molti i progetti di cui parleremo con il ministro Zanonato”, ha detto in un’intervista ad ANSAmed Fahmy. Tra questi, ”riprenderemo a parlare del programma di riconversione del debito tra Italia ed Egitto – grazie al debt swap for development – (ovvero la conversione del debito per lo sviluppo, ndr), attraverso il quale giungere alla creazione di aree verdi, sostegno nelle scuole e altri interventi in campo sociale”.

Il piatto forte dell’incontro che si terrà a breve riguarda il rilancio della cooperazione del settore privato italo-egiziano. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -