Kerry accusato di propositi antisemiti da ministri israeliani

kerry3 febbr – Il presidente palestinese Abu Mazen ha proposto al segretario di Stato John Kerry che una forza della Nato guidata dagli Stati Uniti presidi a tempo indefinito il futuro Stato della Palestina, e ciò anche per venire incontro alle esigenze di sicurezza di Israele. In un’estesa intervista al New York Times Abu Mazen ha aggiunto che la Palestina sarà smilitarizzata, e disporrà solo di una forza di polizia.

[dividers style=”2″]

Due ministri israeliani hanno accusato il segretario di stato americano John Kerry di utilizzare le minacce di boicottaggio di Israele nel mondo per ottenere concessioni israeliane nei negoziati con i palestinesi. I ministri del gabinetto di Benjamin Netanyahu hanno in pratica accusato Kerry di fare sue le proposte “antisemitiche” per indurre Israele a un atteggiamento più accondiscendente.

“E’ un peccato constatare che l’amministrazione americana non capisce la realtà del Medio Oriente ed esercita pressioni dul lato sbagliato del conflitto israelo-palestinese”, ha affermato il ministro Gilad Erdan, molto vicino a Netanyahu. “Avrei preferito che Kerry spiegasse ad Abu Maze ciò che gli potrebbe accadere se continuerà a rifiutare la pace”, ha aggiunto Erdan intervistato alla radio pubblica.

Parlando dalla Conferenza sulla Sicurezza di Monaco, Kerry aveva dettoo che “i rischi sono molto alti per Israele” poiché la “gente comincia a parlare di boicottaggio. Che si intensificherà in caso di fallimento” dei negoziati.

(fonte afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -