Ferrara contro Grillo: ricco famoso che lucra sulla credulità popolare

Assemblea degli azionisti con Beppe Grillo3 febb . Giuliano Ferrara ad alzo zero contro Beppe Grillo. Nel suo editoriale di oggi, lunedì 3 febbraio, il direttore del Foglio si scaglia contro il leader del M5S. Lo definisce “fuorilegge della democrazia, parassita malato delle polemiche e dei ritrovati anticasta dei ricchi e famosi che come sempre giocano allo sfascio. E’ il prodotto della subordinazione dei mass media, televisioni più deboli in primis alla sua duittatura d’opinione, alla sua convinzione malfidata di essere nel giusto di una campagna di distruzione dell’esistente democratico, magari con false locuzioni di difesa della Costituzione”.

La ricetta – Ferrara va oltre e indica anche la strada da seguire: “Grillo dovrebbe essere bandito dalla scena pubbica con metodi rigorosi ed estremi. Dovrebbe essere inseguito dal disprezzo della gente, non inerte, delle istituzioni”.

L’Elefantino va avanti usando toni sempre più sprezzanti nei confronti di Grillo dopo la pubblicaziione del sondaggio anti-Boldrini e scrive: “E’ un mostro antidemocratico di volgarità e di menzogna, uno che lucra sulla credulità popolare una specie di metodo stamina e largo raggio, un’infusione di bestialità nella realità magari critica, magari drammatica, ma fondamentalmente sana del corpo repubblicano”.  E, secondo Ferrara, Grillo non dovrebbe essere solo e semplicemente criticato ma dovrebbe essere “avversato e respinto ai margini del discroso pubblico. DEve essere sepolto sotto una valanga di indifferenza e di superiorità morale. Deve essere eliminato dal finto gioco delle regole e della parti a cui si riduce, quando muore una democrazia senza spada e senza risorse difensive e d’attacco”.  liberoquotidiano



   

 

 

2 Commenti per “Ferrara contro Grillo: ricco famoso che lucra sulla credulità popolare”

  1. Al Sig. Ferrara volevo ricordarLe che la democrazia è finita 20 anni fa con mani pulite!!!

  2. Mario M. Fornaro

    Così, anche l’elefantino ha fatto la sua pipì fuori dall’orinario. Invece di discutere sulle idee di Grillo ha attaccato la sua persona. E’ come se il lettore del “Foglio” dicesse che scrive stronzate perché il direttore è grasso e assomiglia a … (a vs. scelta). …”realità magari critica, magari drammatica, ma fondamentalmente sana del corpo repubblicano” (per “sana”, allude a corruzioni, ladrocini, sperperi, lottizzazioni, casta e simili? Mah!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -