E la chiamano arte! Bimba nuda crocifissa, choc a Montevarchi

Arte: in mostra scultura-choc bimba crocifissa

2 febbr – Scultura choc a Montevarchi, dove da domani sono esposte al Cassero le opere di Fatima Messana per la prima di tre personali di giovani scultori del progetto “Sculpure relay-al Cassero”. Tra le opere esposte ‘Innocence’, la scultura che raffigura una bambina crocefissa. L’opera dell’artista ventottenne è realizzata in vetroresina e con capelli veri.

Le opere di Fatima Messana sono in gran parte infatti dedicate alla condizione dell’infanzia e del mondo femminile. Nata nel 1986 in Russia, ma siciliana d’adozione e formatasi poi come scultrice all’Accademia di Belle Arti di Firenze, Fatima Messana, ha iniziato l’attività espositiva nel 2003. Tra le altre opere provocatorie anche “Testiculos qui non habet Papa esse non posset”, una figura femminile in abito papale e “Capra!”, con la quale Messana vince il primo premio al X Pna del 2013: un busto d’uomo in vetroresina ricoperto di stoffa, ma con testa caprina. L’idea di quest’ultima opera prende spunto dalla prolungata esclamazione “Capra!” pronunciata dal critico e storico dell’arte Vittorio Sgarbi. ansa



   

 

 

5 Commenti per “E la chiamano arte! Bimba nuda crocifissa, choc a Montevarchi”

  1. Ormai abbiamo perso ogni capacità di distinguere cosa è decente e cosa è indecente. Non abbiamo più questa capacità anche perchè chi dovrebbe tenere alto il decoro della nostra società si è venduto al dio denaro attraverso la pubblicità incontrollata che specula su tutto senza limiti e giustificando ogni rappresentazione indecente o macraba che sia con l’estro dell’arte.
    Un pò di pudicizia e un pò di rispetto per i bambini aiuterebbe a ritrovare quel giusto senso di vivere in una comunità meno cialtrona.

  2. Non vi vergognate? Mi fate schifo ,anche il solo pensiero mi fa rabbrividire.Questa è solo una bella trovata per far parlare di se ,complimenti servirvi dei bambini per ottenere visibilità!!!

  3. orrore su orrore…una cosa cosi e inpesabile ….che DIO abbia pietà di noi

  4. In un’italia impazzita quest’opera deve considerasi normale.

  5. Gianni Toffali

    non credo sia cosa buona esporre opere di ispirazione satanica

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -