Afghani con la pancia piena di ovuli. Incastrati dal lassativo

ovuliAncona, 1 febbraio 2014 – Erano arrivati da Roma nelle Marche con la pancia letteralmente piena di ovuli di eroina, ma sono stati scoperti dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ancona. In tutto sono stati sequestrati 146 ovuli, per oltre un chilo di droga. E’ accaduto mercoledì sera durante i controlli delle Fiamme Gialle mirati a contrastare traffici illeciti. I militari hanno individuato un’auto ferma in una stazione di servizio, a Muccia di Macerata, con quattro persone a bordo, due pachistani e due afghani.

Gli afghani, in particolare, erano atterrati poche ore prime all’aeroporto di Fiumicino ed erano stati accompagnati in auto dai pachistani fino alle Marche. Le Fiamme Gialle hanno perquisito i bagagli ed hanno trovato due grosse confezioni di lassativo, particolare che ha fatto scattare un campanello d’allarme. Accompagnati all’ospedale regionale di Torrette, i due afghani sono stati sottoposti a radiografie che però avevano dato esito negativo.

I sanitari li hanno allora sottoposti a tac e l’esame, più accurato, ha messo in evidenza la presenza di un quantitativo enorme di ovuli. Erano talmente tanti che dalle radiografie appariva un’unica massa nello stomaco. Ci sono voluti 2 giorni agli afghani per espellere tutta la droga e venerdì pomeriggio, usciti dall’ospedale, i due sono stati arrestati. La droga è stata naturalmente sequestrata. resto del carlino



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -