L’unione fa la forza. Proposta ai piccoli partiti di centro e centro destra

alfano-meloni

31 genn – Pregiudicatellum, l’unione fa la forza. Una proposta ai piccoli partiti di centro e centro destra. Mi rivolgo a quelli che, secondo i sondaggi, sono i piccoli partiti che rischierebbero, con la legge elettorale Renzi-Berlusconi, di non portare deputati al Parlamento. 1) Nuovo Centrodestra (3,5-4%) 2) Lega nord (4%) 3) Fratelli d’Italia (2,2-2,5%) 4) Movimento per Alleanza Nazionale (1%).

Andando in coalizione con Berlusconi quasi tutti resterebbero fuori e farebbero i DONATORI DI SANGUE AL VECCHIO PADRONE, senza avere alcuna possibile importanza. Mettendosi insieme sarebbero una forza che potrebbe aspirare a diventare una forza determinante, visibile già alle prossime europee, con un 10/12% e puntando su due proposte molto popolari: A) decisa presa di posizione su una politica di svalutazione dell’euro per ridare slancio all’economia italiana, stampando moneta come gli USA che hanno rilanciato l’economia; B) proposta di inserire in Italia il semi-presidenzialismo francese che darebbe ai cittadini la possibilità di scegliere il Capo dello Stato e di dare governi stabili all’Italia.

Carlo Violati



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -