Camerunense ubriaco prende carabiniere a calci e pugni, mandandolo in ospedale

cc3NERVESA DELLA BATTAGLIA, 29 genn – Ha premuto l’acceleratore e ha superato la gazzella dei carabinieri, fino a fermarsi 400 metri più avanti, di fronte a casa sua. I carabinieri, insospettiti dal suo comportamento, lo hanno fermato all’entrata dell’abitazione chiedendogli di mostrare la patente, che lui stesso ha dichiarato non avere in quanto sospesa per guida in stato di ebbrezza.

Il fatto è accaduto poco dopo la mezzanotte di mercoledì. L’uomo, N.P.M., 39enne del Camerun, si è mostrato particolarmente agitato, oltre che ubriaco, tanto da costringere gli uomini dell’Arma a sottoporlo all’alcol test. Lo straniero ha rifiutato di fare l’esame ed è stato caricato sulla gazzella. “Portatemi pure in caserma”, ha urlato più volte alle forze dell’ordine, fino ad aggredire un carabiniere con calci e pugni, mandandolo in ospedale a causa delle ferite.

Sul posto è giunta un’altra pattuglia di supporto che ha provveduto all’arresto del camerunense, accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, guida senza patente e rifiuto di sottoporsi al test alcolemico. Il giudice ha disposto l’obbligo di firma presso la caserma di Nervesa in attesa del processo di luglio.

.trevisotoday.it



   

 

 

1 Commento per “Camerunense ubriaco prende carabiniere a calci e pugni, mandandolo in ospedale”

  1. ..mandare all’ospedale un carabiniere ferito a calci e pugni da un violento “ospite” del nostro Paese e poi l’obbligo di firma in attesa di un processo nel mese di luglio….e quel tizio sarà “disponibile” ? Sì, ma nella savana….

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -