Kyenge: l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ atto di civilta’

Condividi

 

kyenge25 gen 2014 – ”Al di la’ delle proteste, i numeri dimostrano che l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ un atto di civilta’ largamente condiviso in Parlamento e trasversale. E questo fa capire il salto di qualita’ nel senso di un cambiamento culturale”.

Cosi’ a Udine il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge. Lega Nord e Forza Nuova hanno manifestato per il mantenimento della Bossi Fini, esponendo striscioni del tipo ”Per noi prima i cittadini, per il ministro prima i clandestini”.

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Kyenge: l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ atto di civilta’”

  1. Destituire questo governo e sciogliere questo parlamento sono atti di civiltà nei confronti del popolo Italiano,invece

  2. Ma da chi sei stata eletta? Forse da Pinco Pallino? Dimmelo!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -