Kyenge: l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ atto di civilta’

kyenge25 gen 2014 – ”Al di la’ delle proteste, i numeri dimostrano che l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ un atto di civilta’ largamente condiviso in Parlamento e trasversale. E questo fa capire il salto di qualita’ nel senso di un cambiamento culturale”.

Cosi’ a Udine il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge. Lega Nord e Forza Nuova hanno manifestato per il mantenimento della Bossi Fini, esponendo striscioni del tipo ”Per noi prima i cittadini, per il ministro prima i clandestini”.

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Kyenge: l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ atto di civilta’”

  1. Destituire questo governo e sciogliere questo parlamento sono atti di civiltà nei confronti del popolo Italiano,invece

  2. Ma da chi sei stata eletta? Forse da Pinco Pallino? Dimmelo!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -