17enne incinta presa a calci e pugni dal fidanzato, un 34enne romeno

violenz125 genn . Calci, pugni e minacce con coltello alla fidanzata. Fidanzata minorenne, con addirittura un bimbo in grembo. Il fatto increscioso è avvenuto nella notte in un appartamento di via San Bernardo, nel centro storico.

Al termine di accertamenti, il personale del Nucleo Radiomobile, ha tratto in arresto l’aggressore per “sequestro di persona, minacce e porto di oggetti atti ad offendere”, si tratta di un 34enne romeno con pregiudizi di polizia e senza fissa dimora.

La ragazza, 17 anni, rumena, era in compagnia di altre due suoi connazionali, quando l’uomo, dettosi suo fidanzato, allo scopo di costringere la ragazza ad uscire dall’abitazione, dapprima la minacciava con un coltello e, successivamente la colpiva con calci e pugni, inducendola ad uscire.

I militari intervenuti su richiesta degli amici della minorenne, accertavano i fatti e sequestravano il coltello. La vittima,in stato di gravidanza, è stata trasportata all’ospedale “Galliera”, è stata medicata e dimessa con una prognosi di 7 giorni, e successivamente affidata ad una Comunità. L’uomo, è stato associato alla Casa Circondariale di Genova Marassi.

genovatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -