Amnesty da’ ordini all’Italia: il parlamento cancelli il reato di immigrazione

amnesty21 genn – Alla ripresa del dibattito al Senato sulla riforma del codice penale, Amnesty International ha sollecitato l’Italia ad abrogare il reato di immigrazione irregolare.

Sin dalla sua adozione con il “pacchetto sicurezza” del 2009, Amnesty ha ritenuto che il reato di “ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello stato” fosse incompatibile con gli obblighi internazionali dell’Italia in materia di diritti umani, si ricorda in un comunicato. Una ricerca condotta da Amnesty, i cui risultati sono stati pubblicati nel dicembre 2012, ha dimostrato che la criminalizzazione dell’immigrazione irregolare crea ostacoli all’accesso alla giustizia da parte dei migranti irregolari, anche in caso di violazioni dei diritti umani, e li rende più vulnerabili allo sfruttamento lavorativo.

Amnesty e Human Rights diffondono falsità per ottenere finanziamenti

Ma Amnesty preferiva i Fratelli Musulmani?

L’organizzazione ha incluso l’abrogazione del reato tra le sue raccomandazioni a tutte le forze politiche, formulate prima delle ultime elezioni parlamentari. Cento degli attuali deputati e senatori si sono detti favorevoli a tale richiesta.

Il dibattito sul disegno di legge che chiede al governo di introdurre norme alternative alla pena detentiva allo scopo di ridurre il sovraffollamento delle carceri, è iniziato il 15 gennaio al Senato. Un emendamento al disegno di legge, che dovrà essere votato dal Senato al termine del dibattito in corso, prevede l’abrogazione del reato di “ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello stato”, che diventerebbe un illecito amministrativo. tmnews



   

 

 

2 Commenti per “Amnesty da’ ordini all’Italia: il parlamento cancelli il reato di immigrazione”

  1. Adesso ci si mette anche Amnesty ma perché non andate a lavorare e interessarvi dei fatti vostri qui chi si alza la mattina comanda, ordina a tutti gli Italiani cosa dobbiamo fare ma perché non dite ai vostri protetti immigrati che quando vengono in Italia non debbono delinquere, comportarsi ed adeguarsi alla nostra cultura, non rubare, non stuprare, non spacciare, non accoltellare le persone, non ammazzare, ed anche voi dovreste comportarvi b..e, e non difendere tutti anche chi non lo merita prima di fare certe affermazioni documentatevi leggete le cronache di quello che accade ogni giorno in Italia ed in queste cronache la crisi non c’entra nulla qui si sta parlando di delinquenza da circa un paio di anni si è quintuplicata e sta crescendo a dismisura, persino le Forze dell’Orine sono in difficoltà e prendono anche le botte da queste persone che voi difendete, andate a farvi una camminata in montagna così vi date una rinfrescata.

    • Da tempo Amnesty International fa parte del progetto di globalizzazione e di distruzione delle culture nazionali.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -