Esondazione Secchia, l’appello del sindaco Borghi: “Lasciate Bomporto!”

bomporto

20 genn – Ha seguito fin dal principio l’emergenza dettata dall’esondazione del Secchia a San Matteo, ha passato la notte in bianco, ma non ha mai smesso di comunicare con i cittadini in tempo reale grazie al suo profilo Facebook. Alberto Borghi, sindaco di Bomporto, ha dovuto dare quell’allarme che un primo cittadino non vorrebbe mai dare: “Cittadini, lasciate le vostre abitazioni”. Dopo Bastiglia, l’acqua ha iniziato purtroppo ad invadere un altro piccolo centro della Bassa.

Dal popolare social network, Borghi è stato costretto dagli eventi a lanciare un drammatico appello: “La gente a Bomporto deve capire che il paese è a rischio – ha scritto – siamo tutti a rischio lancio questo appello pubblico affinchè i miei concittadini si decidano ad andarsene dal comune. Il pericolo non è finito, il Naviglio potrebbe sommergerci. La gente deve andare nel punto di raccolta a Modena Est o presso conoscenti in altri comuni. Non qui a Bomporto, passando attraverso il ponte su Bomporto, Ravarino e da lì verso Nonantola o Castelfranco. Ma via da Bomporto”, ha concluso.

modenatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -