Non lo pagano, muratore tenta di darsi fuoco

19 genn – Un muratore 53enne di Granarolo dell’Emilia, nel bolognese si è presentato ieri mattina davanti al portone di casa del titolare di un impresa edile di Cadriano e ha minacciato di darsi fuoco in segno di protesta nei confronti dell’uomo che, secondo la versione fornita dal dimostrante, sarebbe in debito con lui di una somma di denaro maturata per motivi di lavoro.fuoco

Quando sono giunti sul posto i Carabinieri e i Vigili del Fuoco, l’uomo si era già cosparso di benzina e teneva in mano un accendino. Nonostante un prolungato tentativo di persuasione condotto dal un militare negoziatore dell’Arma, è stato necessario bagnare l’uomo con due idranti azionati dai Vigili del Fuoco, al fine di evitare il peggio.

A quel punto i sanitari del 118 lo hanno tranquillizzato e portato all’ospedale di San Giovanni in Persiceto dove è stato sottoposto a Tso. L’uomo, di origini siciliane ma residente a Sant’Agata Bolognese, aveva messo in scena lo stesso identico gesto il 13 settembre scorso, sempre a Cadriano e sempre lamentando di avere un credito inevaso. In quell’occasione il primo Tso, replicato ieri. Sposato, con quattro figli, ha gia’ commesso analoghe azioni eclatanti a Sant’Agate e a Cento, dove per protesta era salito su una gru.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -