Portogallo: approvato referendum su adozioni gay, sinistra furiosa

ad-gay17 GEN – Il Parlamento portoghese ha approvato a stretta maggioranza, e non senza polemiche, la convocazione di un referendum sull’adozione di figli da parte di coppie omosessuali. L’iniziativa tende a cancellare una legge approvata tra la sorpresa generale il 17 maggio scorso dal centrosinistra che approfittò di un’inconsueta assenza massiccia dei deputati della maggioranza conservatrice per consentire le adozione da parte dei gay.

A favore del referendum hanno votato i deputati del PSD, il partito del premier, Pedro Passos Coelho, ma non la vicepresidente del gruppo, Teresa Leal Coelho che si è dimessa; si sono astenuti i loro alleati del CDS mentre hanno votato contro tutti i gruppi del centrosinistra, ad accezione di due socialisti, tra i quali il vice capogruppo Antonio Braga.

Al termine della votazione vi sono state proteste molto rumorose in aula e dalla parte del pubblico, dove vi erano rappresentanti di associazioni omosessuali. Queste ultime, così come i partiti di sinistra, vedono nell’iniziativa del governo una “cortina fumogena” contro le adozioni tendente, di fatto, a sopprimere la legge approvata quasi un anno fa. In Portogallo il matrimonio tra omosessuali è disciplinato da una legge approvata nel 2010 dalla maggioranza progressista.

Quella stessa legge escludeva però l’adozione, fino all’approvazione della normativa del maggio 2013 contro la quale adesso il PSD cerca in intervenire col referendum. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -